Avola - SIRACUSANDO Il Portale di Siracusa

13/03/2019
Vai ai contenuti

Avola

La Provincia

Terra del mandorlo


La città, nel 1693, su progetto del frate gesuita Angelo Italia, ingegnere e architetto, fu ricostruita in pianura, in prossimità della costa. La pianta, esagonale e circondata da fortificazioni, assorbite nell'800 dall'espansione urbana, presenta al centro una grande piazza quadrata.
Altre quattro piazze si situano all'estremità dei due assi viari principali. Caratteristici, all'interno dei moduli dove si sviluppa l'edilizia privata, sono i cortili.
Il territorio d'Avola è stato vissuto nei vari momenti storici. Sul litorale sono i resti di una villa ellenico-romana (I se. a.C. - I sec. d.C.). Accanto alla S.S. 115, in prossimità dell'ingresso della città, sono reperti archeologici fra i quali necropoli paleocristiane e bizantine, e il cosidetto "dolmen" la cui suggestiva "architrave", nella parte superiore, evidenzia 10 piccoli loculi rettangolari.

Avola Antica



Con la forma di un serpente alato, Abola, città medioevale, si situava sul Monte Aquilone, nella parte terminale degli Iblei, a pochi chilometri dall'attuale abitato. Intorno sono testimonianze preistoriche con tombe sicule a forno.
Nell'antico centro, dal 1361 baronia e dal 1542 marchesato degli Aragona Pignatelli Cortes, erano il castello-fortezza, documentato dal sec. XIII, e oltre 20 edifici sacri dei quali, alcuni, in stile gotico. La città, l'11 gennaio 1693, fu distrutta da un apocalittico terremoto. Nel '700, sulle rovine del convento dei Cappuccini, sorgerà l'Eremo di S. Maria delle Grazie. Attualmente il territorio di Avola Antica è zona residenziale estiva ed offre, con i suoi oltre 400 m. d'altitudine, una valida alternativa al mare.

Le Feste



Di antica tradizione è la processione della Spina Santa (Venerdì Santo) e a paci celebrata nella principale piazza, la Domenica di Pasqua.
Particolari emozioni suscitano i nuri di S. Sebastiano, la seconda Domenica di maggio. Nell'ambito dell'Estate avolese, l'ultima settimana di luglio, hanno luogo i festeggiamenti di S. Venera, con la caratteristica corsa dei cavalli e il festival del Folklore internazionale.
Festoso e rinomato è il Carnevale avolese con sfilate di carri allegorici e infiorati e gruppi mascherati. I "ballarini" e i "ruffiani" sono le maschere tradizionali.
Fra gli eventi sportivi notevole è la corsa automobilistica Avola-Avola antica.

Copyright © 1999/2019 - Siracusando.it - Tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti